Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie anche di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa

"Va', o Bidello, al suono di guerra del dio romano". Il Bidello, cioè una delle quattro colonne della Scuola, unitamente a Docenti-Segretari e Applicati-Presidi, forse la più vilipesa dal "dio romano" di viale Trastevere

Traduzione: "Va', o Bidello, al suono di guerra del dio romano". Il Bidello, cioè una delle quattro colonne della Scuola, unitamente a Docenti-Segretari e Applicati-Presidi, forse la più vilipesa dal "dio romano" di viale Trastevere. I ranghi dei "Collaboratori scolastici", come gattopardescamente li chiamano da qualche lustro, sono stati falcidiati senza pietà; la guerra è stata condotta contro di loro al suono di un ostinato prosodico insultante: "fan-nul-loni, fannul-loni (Ad libitum)". Se si fosse attuato lo stesso tipo di intervento in Parlamento...
È l'alba dell'A.D. 2015, tempo di buoni propositi. Ho conosciuto tanti bidelli lavoratori e alcuni "lavativi"; non si faccia di ogni erba un fascio. Partiamo dalla madre di tutte le domande: a cosa servono i bidelli? Per vigilare guardiole e corridoi delle Scuole, pulire aule e bagni al termine delle lezioni, fare fotocopie, etc. Detto sic et simpliciter, nessun Bidello-nessuna Lezione. Ma il Bidello del Terzo Millennio dovrebbe cambiare profilo e, di conseguenza, denominazione: il suo lavoro potrebbe essere incardinato sull'aspetto educativo, con corsi di formazione ad hoc e un nuovo nome, "Collaboratore educativo". Fare le pulizie con coscienza, come ogni padre e madre di famiglia sa bene, educa i figli a curare le stesse cose. Vigilare con attenzione i corridoi e gli utenti dei bagni scolastici previene tanti episodi di "randagismo extradidattico", pseudo studio peripatetico e bullismo.
Sorrido nel leggere, nientepopodimenoche, di un censimento per stabilire il "BdB (Bisogno di Bidelli, ndr)" di ogni Istituto scolastico! Si racconta che una volta D'Annunzio sfidò un poeta improvvisatore della mia Isola, Gavino Contini di Siligo: "Sai dirmi tu, poetastro di Sardegna, quanto fumo fa la legna?". Rispose l'aedo sardo: "Pesa la legna, pesa il cenerumo, tutto il resto se n'è andato in fumo." E sul numero dei Bidelli? "Conta i piani, aggiungi l'ingresso e ciascun basta per aule e cesso".
Vorrei spezzare una lancia a favore di Segretari e Applicati. Svolgono un ruolo assai importante ma poco conosciuto e, ancor meno, riconosciuto. La disparità di orario di lavoro rispetto ai docenti "privilegiati" è per gli ATA, sovente, un cruccio. Ho proposto la scelta "36 ore all inclusive" per i professori delle Scuole di ogni ordine e grado anche pensando a loro... Se son crome, fioriranno!